(IN) Netweek

VARESE

Colori ufficialmente «storici» Riconoscimento da Regione Lombardia «Il territorio ci conosce, se passi per qualche orticello é facile vedere ancora oggi delle latte del nostro Bianco Rigo, la vernice storica che produciamo», racconta con orgoglio Riccardo Rigolio, nipote e omonimo del fondatore

Share

Il Colorificio Rigolio da settimana scorsa gode della certificazione di Regione Lombardia di «Attività Storica». Sul territorio olgiatese dal 1944, quest’anno compie il suo 72esimo anno di attività. A raccontare l’impresa della famiglia Rigolio è oggi Riccardo, nipote del fondatore dell’azienda. «Il territorio ci conosce, se passi per qualche orticello è facile vedere ancora oggi delle latte del nostro Bianco Rigo, la vernice storia che produciamo». A fondare l’azienda fu Riccardo Rigolio, il nonno, che il 22 settembre del ’44 creò una piccola bottega per fornire materiale e assistenza nei lavori di ristrutturazione e ricostruzioni relativi soprattutto ai danni che la guerra aveva portato. Da quegli anni lontani, molte cose sono cambiate, Rigolio è diventata un’azienda e un brand di fama nazionale e internazionale, con Rigo, officina meccanica che si occupa di progettazione e produzione di strumenti e attrezzature per la verniciatura, e con Rigolio Belle Arti e Colorificio. 2500 metri quadrati di officina meccanica e altri 300 metri quadrati di negozio che sono sempre stati nello stesso posto, tra via Unità D’Italia e il Sempione a Olgiate, e che si sono sviluppati grazie alla gestione famigliare e ai valori e la conoscenza che i Rigolio hanno sempre messo nel loro lavoro.

«Facciamo spesso ricerche di mercato, studiamo il contesto, e siamo in continuo aggiornamento sul prodotto. Conserviamo in officina ancora pistole a spruzzo per la vernice di oltre 60 anni fa che sono dei cimeli, e ancora oggi progettiamo e realizziamo strumenti nuovi. Credo nella comunicazione e nella condivisione con tutta la filiera, dal fornitore alla gente, perché captare le esigenze e le necessità del cliente a 360 gradi è fondamentale, ancor di più se si tratta di professionisti». Oggi Rigolio, con i suoi 15 dipendenti, oltre ai 3 presenti nel colorificio, lavora con 60 paesi a livello mondiale, dagli Stati Uniti al Giappone, con tutti i paesi Europei e con 3700 clienti in tutti Italia, compresi 2500 colorifici. Il profilo di una grande realtà che in momenti chiave della sua storia è riuscita a rispondere in maniera giusta alle difficoltà, come nel caso della crisi arrivata intorno al 2008. «Bisogna cogliere i problemi come delle opportunità, ho cercato positività, esplorato il contesto e ribaltato la situazione. Le grandi catene hanno avuto un forte impatto sulle nostre realtà, ma facendo ricerca ho capito che noi non volevamo una clientela sfuggevole, ma affezionata, così abbiamo puntato tutto sulla nostra produzione, vernici e colori firmati Rigolio, sulla comunicazione efficace, anche social, e su un servizio completo in negozio che fosse soprattutto di consulenza». Così Riccardo ha rilanciato l’azienda che oggi continua ad andare avanti nel segno e nei valori che suo nonno prima e suo padre gli hanno trasferito. Rigolio oggi organizza corsi di pittura con professionisti, dimostrazioni aperte al pubblico ogni sabato, e sponsorizza molte realtà del paese, come quelle sportive e scolastiche perché, come dice lui «bisogna essere nella comunità». Proprio in questi giorni l’azienda ha affiancato e sostenuto l’Associazione Alzheimer Multimedica Onlus di Castellanza in una sua campagna informativa.

Sogni nel cassetto? «Mi piacerebbe portare la filosofia che abbiamo sempre messo in questa azienda anche in altre attività per arrivare a un bacino di utenti nuovi», e sulla certificazione ottenuta dalla Regione conclude: «Siamo molto orgogliosi, per me questo è un regalo che di cuore faccio a chi ha fatto diventare la Rigolio così, in particolare mio padre Rolando, a cui dedico tutto questo».

Leggi tutte le notizie su "Varese"
Edizione digitale

Autore:grf

Pubblicato il: 09 Dicembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.